Ispirazioni, Poesie, Visioni

Là nel deserto della domenica pomeriggio dove incontri il silenzio…

Solo là dove c’è il deserto
si può incontrare la divinità
dove non c’è più niente
dove non c’è più nessuno
nessuna parola da scambiare
nessun argomento da condividere
nessuna lingua in comune
con nessuno
solo lì
dal deserto
può nascere l’incontro con la divinità
che ritrovo
poi in spazi aperti
lontano da oggetti magici
da abitudini e vizi
automatismi dell’anima
spazi aperti e ampi
come una moschea
senza confini
una chiesa che non conosca
scranni e panchine
puro spazio libero
che si libera verso il tempio
e verso la divinità
pura parola pulita
dove non è rimasto più niente
più nessuno
forse solo lo sguardo di chi è più grande di te
sposata
sposato
una coppia
che vagamente ricorda
la Sacra Famiglia
di chi l’amore
l’ha conosciuto
come non l’ho conosciuto io
in un disastro della vita
di cui ancora porto i segni
e da cui è scaturito solo
il puro deserto
dove
appunto
incontro la divinità
mi facevo benedire la gola
questa mattina
in una chiesa
che trova i suoi limiti
per smettere di giocare
con cibi e bevande
sigarette e caffè
e alcol
desideri dannati
samsara senza fine
dove solo il deserto
e dei canti ortodossi
o dei canti coranici possono salvare
ma nel deserto
si ascolta solo il silenzio
il vuoto e il nulla
gli spazi sconfinati
in un deserto freddo
di un edificio
che poteva essere una moschea privata
spazio di invocazione
pura
là dove non rimane più niente
più nessuno
se non la divinità
è lì che ritrovo me stesso
lontano dai soliti spazi
non vorrò più farmi chiudere
da inutili automatismi
e circoli viziosi
non so che farmene
della giornata
del pomeriggio
come ogni schizofrenica domenica
si rispetti
dopo la schizofrenia della domenica mattina
ecco il deserto
la schizofrenia e il deserto della domenica
là dove solo incontri il silenzio
la divinità
e il nulla
e chi ti può ancora guidare
come quell’archimandrita
che elevi a tua guida spirituale
insieme ad altri santi
e figure
più o meno
immaginarie
non sai che fartene delle parole altrui
dei loro sguardi
dei loro modi di fare
ti senti come
ordinato
finalmente
ad una vita ascetica
senza clausure
là nel deserto della domenica pomeriggio
dove incontri
il silenzio…

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s